sosta a pagamento Formia

Una società moderna, attenta alle esigenze dei cittadini e delle fasce di utenza che si appresteranno a sostare.

Si presenta così la nuova azienda vincitrice della gara d’appalto per la gestione dei parcheggi a pagamento a Formia.

La “K-city”, di Portici, è alla sua prima esperienza, ma sbarca ufficialmente in provincia di Latina tra meno di due settimane.

A illustrare stamane le modalità di svolgimento del servizio, il responsabile dell’impresa napoletana, l’ingegnere Alessandro Polverino, l’assessore all’urbanistica Paolo Mazza e il sindaco Paola Villa.

E’ stata quest’ultima a ribadire che il passaggio diretto dall’ex società incaricata per le strisce blu, la “Sis” di Perugia, alla innovativa “K-city” avverrà il 1 ottobre. Da quel momento, proseguendo per tutto il prossimo mese, sarà possibile fare richiesta dell’abbonamento.

Nulla cambierà per quanto riguarda le zone adibite al parcheggio e l’organico attualmente in forza per il vecchio gestore, il quale verrà trasferito completamente nelle mani della neonata dirigenza.

“Il nostro compito – ha sottolineato la Villa – è di garantire il rispetto, punto per punto, dei capitolati del bando, di pianificare degli incontri per risolvere le eventuali problematiche e di concedere ai cittadini i tempi necessari per le procedure, senza incorrere in alcuna sanzione”.

Gli stalli, il cui numero si aggira intorno ai 3000 sull’intero territorio di Formia, avranno dei sensori e dei pannelli luminosi tali da capire se l’area è libera o occupata.

Per evitare l’abusivismo sui 75 parcometri a disposizione, è doveroso inserire la targa (il prolungamento del periodo di sosta è permesso non oltre i 30 minuti).

Il pagamento si divide in due tipologie: in contanti, carta di credito o bancomat e con app di smart payment.

Si prevede, inoltre, l’installazione di 5 defibrillatori, che verranno utilizzati dagli ausiliari del traffico, a seguito di uno specifico corso di formazione.

Abbonamenti

  • residenti: 2 abbonamenti per 2 veicoli (compresi quelli di via Vitruvio)
  • non residenti, ma proprietari di immobili: 2 abbonamenti per 2 vetture
  • residenti nei comuni limitrofi: 1 abbonamento
  • lavoratori autonomi, titolari di attività commerciali, non residenti: 1 abbonamento.

Per la documentazione basta esibire la carta d’identità dell’intestatario del mezzo e il libretto di circolazione. A ciò si aggiungeranno, il codice fiscale, lo stato di famiglia e di residenza per i cittadini di Formia e del comprensorio, copia del contratto di affitto e del lavoro per i dipendenti di un qualsiasi esercizio.

Se il rilascio dell’abbonamento è immediato, recandosi personalmente nell’ufficio sito in piazza Municipio dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30, ci vorranno invece da 1 a 3 giorni per l’iscrizione al sito online www.parkingformia.it.

Costi

  • residenti con una sola targa: 42 euro annuale, 27 euro semestrale, 5,50 euro mensile
  • residenti con due targhe: 60 euro annuale, 36 euro semestrale, 8 euro mensile
  • proprietari di immobili non residenti: 120 euro annuale, 75 euro semestrale, 15 euro mensile
  • residenti nei comuni limitrofi: 120 euro annuale, 75 euro semestrale, 15 euro mensile.

“Maggiore attenzione daremo a Largo Paone – ha affermato l’assessore Mazza – e il molo Vespucci non diventerà mai a pagamento, perché la nostra finalità è di renderlo un nodo di scambio per la sosta libera”.

Per ovviare all’incresciosa questione sulla scarsità di posti auto a Formia, il consorzio naturale “Le due Torri”  ha inviato a luglio una lettera per l’affidamento temporaneo degli altri due piani del parcheggio “Aldo Moro”.

Si attende risposta dal curatore fallimentare.