domenica 25 Settembre 2022

Sonnino, ordinanza per chi porta a spasso i cani: multe per i trasgressori

Una ordinanza per portare i cani a spasso. L’ha emessa il sindaco di Sonnino, Luciano De Angelis, appena riconfermato. L’esigenza nasce dal fatto che troppo spesso i proprietari dei quattro zampe non raccolgono gli escrementi.

Nell’ordinanza viene intimato ai proprietari di cane di non lasciarli andare in giro da soli nelle aree pubbliche, giardini e parchi compresi. I cani devono essere portati al guinzaglio ed eventualmente con museruola e i guinzagli non devono superare un metro e mezzo di lunghezza.

Chi porta i cani a spasso ha l’obbligo di raccogliere gli escrementi ovunque all’interno del territorio del Comune. Per questo i proprietari devono essere muniti di apposita paletta o sacchetto o qualunque altro strumento adatto a rimuovere i “ricordini”.

Per chi trasgredisce sono previste multe: da 50 a 100 euro per chi non raccoglie gli escrementi, da 30 a 60 euro per chi viene sorpreso senza il materiale per raccoglierli, da 50 a 100 euro per chi non utilizza il guinzaglio, 100 euro per chi non utilizza la museruola. Norma questa che vale per: pitbull terrier, american bulldog, lill mastiff, dogo argenti, rottweiler e dobermann.

“Da oggi è in vigore un’ordinanza per quanto riguarda la gestione degli animali negli spazi pubblici. Purtroppo per l’inciviltà di qualcuno siamo strati costretti ad inasprire a sottolineare alcune restrizioni”, così il sindaco Luciano De Angelis ha dato l’annuncio su Facebook.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img