carrello spesa

Una famiglia con 3 bimbi non sa come mettere il pranzo a tavola.

Una situazione estrema, che si è verificata a Sonnino, legata alla crisi Coronavirus che ha portato i carabinieri a fare la spesa ed i titolari e i clienti del negozio a pagare il conto.

Ieri pomeriggio, verso le 17.30, alla centrale operativa dei carabinieri di Terracina è arrivata una telefonata che non poteva essere ignorata. Una pattuglia di Maenza è stata immediatamente inviata a Sonnino, dove una famiglia aveva richiesto aiuto. Non era più possibile, viste le gravi difficoltà economiche del momento, dare da mangiare ai tre figli di 4, 7 ed 11 anni. Il denaro era finito.

I militari hanno subito avvisato la protezione civile ed il sindaco e poi si sono andati in macelleria e da un fruttivendolo, nel comune di Priverno, per acquistare beni di prima necessità.

All’interno degli esercizi commerciali, i titolari ed i clienti presenti, dimostrando estrema generosità, hanno pagato l’intero importo della spesa che è stata consegnata alla famiglia indigente.