giovedì 8 Dicembre 2022

Sonnino, brandisce una motosega contro i genitori: 28enne torna libero

Torna in libertà il giovane di 28 anni arrestato per aver aggredito i genitori con una motosega, a Sonnino. Molto ridimensionato l’episodio rispetto a quanto era emerso invece ieri. Il giovane non avrebbe neanche accesso l’attrezzo e non avrebbe neppure sfiorato i genitori.

La lite sarebbe sorta per lievi danni all’auto causati da un piccolo incidente avuto dal 28enne che sarebbe tornato a casa ubriaco.

Questa mattina si è tenuta davanti al giudice Coculo, del tribunale di Latina, la direttissima e il giovane, che fa il pizzaiolo, è stato accusato soltanto di resistenza a pubblico ufficiale. Il sostituto procuratore, Valerio De Luca, non ha ritenuto ci fossero elementi utili per accusarlo di lesioni, né tanto meno di tentato omicidio.

“È stata prospettata come una delle più grandi tragedie sfiorate sui Monti Lepini – hanno detto gli avvocati del 28enne, Pasquale Cardillo Cupo e Gianni Bove – ma in realtà é stata una banale lite familiare”.

L’arresto dei carabinieri non è stato convalidato. Gli atti, infine, sono stati restituiti al pubblico ministero.

CORRELATI

spot_img
spot_img