La polizia stradale di Aprilia ha sgominato un sodalizio criminale dedito allo smembramento di auto di valore e rubavano trattori agricoli destinati in Romania.

Tre persone, tutte di nazionalità romena, sorpresi in flagranza di reato, sono stati arrestati e si trovano ora nel carcere di Latina a disposizione del magistrato di turno, Miliano.

Dalle prime ore dell’alba di ieri personale della squadra di polizia giudiziaria del distaccamento della polizia stradale di Aprilia, dopo aver effettuato appostamenti e pedinamenti, ha individuato, in una zona di aperta campagna in località Le Ferriere, diversi capannoni all’interno dei quali sono stati trovati auto e trattori agricoli rubati.

Il continuo controllo quotidiano del territorio da parte del personale del distaccamento di Aprilia ha costituito un determinante contributo per la riuscita dell’operazione che ha consentito di sgominare una banda dedita al furto e al riciclaggio di mezzi di provenienza illecita.

Nel corso di un consueto servizio gli agenti della stradale hanno notato, all’interno di una area di sosta, adiacente alla Pontina, due conducenti di autoarticolati, entrambi romeni, fermi in attesa di incontrare un loro connazionale, che sopraggiungeva a bordo di un’autovettura con targa straniera.

Gli agenti hanno assistito allo scambio di una busta nera, contenente la somma di 22mila euro, il prezzo pagato per l’acquisto dei mezzi smontati e già pronti per l’espatrio in Romania.

Gli agenti della Polstrada attraverso serrate investigazioni sono arrivati quindi ai due capannoni vetusti e ben protetti, dove sono state rinvenute numerose parti di auto, già imballate e pronte per essere esportate.

All’interno dei locali e’ stata trovata inoltre l’attrezzatura necessaria, tra chiavi, flessibili, gruppo generatore di corrente, cacciaviti e brugole, per tagliare le parti di carrozzeria, smontare tutti i componenti delle autovetture oggetto del traffico.

In un terzo capannone adiacente ai primi due, sono stati invece recuperati due trattori agricoli, ben nascosti da balle di fieno, che erano stati rubati a Pontinia e il cui valore complessivo e’ di 180 mila euro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Al momento dell’intervento del personale della polizia stradale, i tre uomini erano intenti a caricare nell’autoarticolato il materiale confezionato che si trovava all’interno del capannone.

Grazie al rinvenimento delle targhe e dei documenti di almeno dieci veicoli, e’ stato possibile accertarne la provenienza illecita: i due trattori, che erano stati rubati il 20 novembre all’interno di una azienda agricola di Pontinia, sono stati restituiti al proprietario.

L’attività di polizia giudiziaria del personale del distaccamento di polizia stradale di Aprilia e’ in fase di ulteriori sviluppi investigativi e riscontri per risalire al proprietario dei capannoni, nonchè di altri soggetti che ne avevano ampia disponibilità, che costituivano la base operativa del sodalizio criminale.