domenica 4 Dicembre 2022

Sky Wine a Terracina, non solo vino: continua la rassegna

di Laura Barbuscia* – Un calice, una tracolla, una brochure: il viaggio tra i borghi e i vicoli del centro storico di Terracina alta ha inizio. Ieri, il primo giorno. E lo Sky Wine ha fatto sold out. Circa 800 i presenti. Protagonista indiscusso: il Moscato di Terracina, DOC dal 2008. Secco. Amabile. Passito. E spumante. Un viaggio itinerante e inebriante, alla scoperta delle migliori cantine vitivinicole della Regione Lazio ed etichette pregiate provenienti da tutti i territori dell’Italia.

Oggi (dalle 17 alle 24) e domani per operatori – B2B (dalle 11 alle 17) continua la rassegna enologica. Diverse le postazioni allestite nelle tre location del centro storico (Palazzo della Bonificazione – Piazza Municipio – Torre degli Acso) per degustare prodotti tipici locali enogastronomici, e scoprire mille e più anni di storia.

Da Piazza Santa Domitilla all’arco Quadrifronte, dal Capitolium al centro del Foro Emiliano, il tratto è breve. Passo dopo passo, musica dal vivo e amore per il vino. Vino che è canto della terra e bevanda degli dei. “Miele del cuore”, come lo definì Omero: “Vino pazzo che suole spingere anche l’uomo molto saggio a intonare una canzone e a ridere di gusto […]”.

Un’esperienza di non solo vino. Ma anche di arte e cultura. Che omaggia i visitatori in possesso di ticket degustazione (15 euro) dell’ingresso al Museo Archeologico della città, ricco di reperti e tesori unici. Giunto alla 13esima edizione, lo Sky Wine contribuisce a creare il connubio perfetto,  arte e vino, per scoprire la meravigliosa storia della città di Terracina.

Per ulteriori info: http://www.skywine.info
Organizzazione e coordinamento: Gradazione 13 – Wine & Food Promotion.
Contatti 327.4299344 (Fabio) – 393.4808375 (Giuseppe)

*Laura Barbuscia è corsista della seconda edizione del Workshop di Giornalismo Digitale organizzato da Net n Progress e LatinaQuotidiano.it

CORRELATI

spot_img
spot_img