Siringhe sulla spiaggia di Scauri all’altezza di un noto locale della movida.

Un pericolo per i bagnanti che potrebbero ferirsi con quei dispositivi resi poco visibili dalla sabbia.

Un segnale forte dell’esigenza, non più procrastinabile, di aumentare i controlli e la pulizia delle spiagge ma anche sulla diffusione della droga tra i più giovani e non solo.

“Le immagini – spiega il dirigente di Fratelli d’Italia, Marco Moccia – che mi sono state inviate sono inequivocabili, questo è il risultato di anni di inerzia sul tema dello spaccio e del consumo delle droghe nel nostro comune da tempo immemore denuncio e denunciamo una pericolosa recrudescenza criminale ed un incremento del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, nonostante numerosi appelli la risposta è stata sempre evasiva se non negazionista, si prendevano ad esempio tempi passati che nulla hanno a che fare con l’attualità considerando che ogni epoca ha i suoi problemi”.

Per tentare di far fronte ed arginare il fenomeno della diffusione della droga il Comune di recente ha istituito uno sportello antidroga.

“Mi sembra una misura tardiva, considerando – conclude Moccia – ciò che è avvenuto e sta avvenendo sul nostro territorio. Mi auguro, che d’ora in avanti non ci siano più negligenze e si combatta concretamente il consumo e lo spaccio di droga, partendo da una campagna di sensibilizzazione all’interno delle scuole. Da sempre noi siamo contro ogni forma di droga e presto organizzeremo un gazebo per sensibilizzare giovani e meno giovani su questo tema come richiesto dal nostro presidente Giorgia Meloni.”