lunedì 30 Gennaio 2023

Sing Street Cisterna, 27 gruppi musicali in scena tra le strade

Per i più attenti il nome “Sing Street” rimanda ad un film del 2016, scritto e diretto da John Carney, della cui colonna sonora fanno parte brani di gruppi musicali come The Cure, The Clash, Spandau Ballet, Duran Duran, solo per citarne alcuni. Così come per il protagonista del film dal nome omonimo, la musica rappresenta un’opportunità di evasione e spesso, perché no, di salvezza.

Se questi sono gli influssi sembra promettere davvero bene questa prima edizione del Sing Street Cisterna che andrà in scena dal 21 al 23 settembre.

L’evento prevede l’avvicendarsi di 27 gruppi musicali che si alterneranno nelle varie location tra Piazza Santi Pietro e Paolo, Piazza Amedeo di Savoia, Largo Silvio Pellico, Largo Risorgimento. Ogni piazza sarà dedicata a diverse discipline dallo sport e all’intrattenimento. Saranno circa cento i ragazzi che si destreggeranno tra balli, laboratori di musica e danza in biblioteca ispirati alle letture di libri.

La nuova amministrazione strizza l’occhio ai giovani e alle loro attitudini, cercando di movimentare e forse consolidare le radici dei millennials, troppo spesso costretti a cambiare realtà.

Come afferma l’assessore al commercio Andrea Tagliaferro e il delegato allo Sport, Spettacolo e Turismo Vittorio Sambucci: “Si tratta di una prima grande prova, una manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Cisterna su proposta dell’Amministrazione comunale, che potrebbe diventare un appuntamento fisso e di riferimento a livello provinciale e oltre. Un ringraziamento va al CSSTeam, ovvero musicisti che si esibiranno e che si sono prodigati per contattare e rendere possibile questa grande mobilitazione di band provenienti dal territorio. Un grazie anche a tutte le associazioni, volontari, personale e commercianti che hanno aderito e stanno fattivamente partecipando alla riuscita. E’ questo l’esempio di come con la collaborazione e disponibilità di tutti questa amministrazione intende valorizzare le risorse artistiche e produttive della città e animarla così da renderla viva e attrattiva”.

Non mancheranno le visite guidate, mostra d’arte e Trofeo di Scacchi all’interno di Palazzo Caetani, mercatini e negozi aperti fino a tarda sera.

Per il gran finale in Piazza Amedeo di Savoia ci sarà una grande jam session formata da tutti i musicisti, un’inedita improvvisazione musicale delle canzoni più conosciute del panorama musicale. Dunque non ci resta che scaldare la voce.

Raffaela Russo
Cresciuta in un ambiente radiofonico, ha sviluppato un forte interesse per la comunicazione sin dai tempi del liceo come speaker. Una laurea in lettere moderne e in Informazione editoria e giornalismo hanno sedimentato le sue passioni che spaziano in vari ambiti comunicativi dalla radio al blogging.

CORRELATI

spot_img
spot_img