corriere
Il Tribunale di Latina

Si presenta come un padrino dei Casamonica a un uomo di Campodimele, dove ha la residenza. Gli dice così di essere il proprietario della casa abitata dalla vittima e cerca di costringerlo ad andarsene. Il malcapitato decide allora di sporgere denuncia e il 46enne, dopo essere stato indagato, è stato questa mattina, 1 febbraio, rinviato a giudizio.

Si è svolta, infatti, davanti a giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Latina, l’udienza preliminare. Dopo una breve camera di consiglio il gup ha disposto il processo e fissato la prima udienza l’8 maggio 2019.

I fatti sarebbero avvenuti l’11 febbraio del 2017. L’indagato ha millantato di essere molto vicino ad una famiglia cui il solo nome incute timore e avrebbe cercato così di appropriarsi di un’abitazione.