Si è radunato questa mattina il Latina Calcio 1932.

Il ritrovo allo stadio Francioni, per le ultime formalità. Poi, nel pomeriggio, mascherina in volto, misurazione della temperatura e prima seduta di allenamento a bassa intensità all’ex Fulgorcavi.

Il tecnico Scuderi, all’esordio in nerazzurro, ha parlato a lungo coi giocatori prima farli scendere in campo per far riprendere ai ragazzi familiarità con il pallone.

Tutti in campo ma separati, come impone il protocollo imposto dalla Figc, mantenendo quindi il necessario distanziamento.

Sarà una settimana quella iniziata oggi che andrà avanti fino a venerdì tutti i pomeriggi alle 14,30.

“La sceltLatina calcioa di porte chiuse e in assenza di pubblico – ha spiegato il presidente Terracciano – è determinata dal protocollo di sicurezza e dalle regole alle quali anche noi dobbiamo attenerci. Avremmo voluto che la ripresa fosse stata aperta ai nostri tifosi, ma credo che in questo momento siano comprensibili le ragioni e le regole contro le quali non possiamo andare per non incorrere in sanzioni e per non mettere a rischio la salute di nessuno. Sento di dire ai nostri atleti e allo staff tecnico e dirigenziale di iniziare nel migliore dei modi per una stagione in cui c’è necessità e voglia di essere protagonisti”.

Agli ordini dello staff tecnico, composto da Raffaele Scudieri (Allenatore), Emanuele Di Terlizzi (Allenatore in seconda), Desiderio Portolano (Allenatore dei portieri), Nicola Albarella (Preparatore atletico), si stanno allenando Francesco Alonzi, Federico Gallo, Lorenzo Ciammaruconi, Riccardo Minati, Cristian Franchini, Giovanni Esposito, Emanuele Allegra, Niccolo Sanna, Antonio Di Emma, Marco Teraschi, Federico Sevieri, Sergio Agatino Garufi, Cristian Barberini, Emanuele Begliuti, Fabio Pompei, Nelson Atiagli, Emiliano Tortolano, Claudio Corsetti, Antonio Mastrone, Luca Di Renzo, Jonatan Alessandro, Alessandro Pastore.