domenica 25 Febbraio 2024
spot_img

Si è concluso il campionato dei cuochi “speciali” pontini con la festa finale all’Istituto alberghiero di Formia

I “ragazzi speciali“ conquistano giuria e pubblico della XXV edizione del concorso “I Piatti Tipici Pontini”, che chiude all’Istituto alberghiero di Formia con il plauso della Ministra per le disabilità Alessandra Locatelli e con l’appuntamento a Itri, il prossimo 4 dicembre, per il Natale del Cuoco.

Il campionato riservato ai ragazzi con abilità differenti, nato dalla sinergia tra l’Associazione Provinciale Cuochi Latina con il suo presidente Luigi Lombardi,  il Dipartimento Solidarietà Emergenze della FIC e l’Unione Cuochi  Lazio, ha visto salire sul podio per la prima edizione, gli alunni dell’Istituto alberghiero Angelo Celletti di Formia Antonio Mirabella e Armando Cecere, seguiti dai ragazzi dell’Ipsaar San Benedetto di Latina, Alice Ciarelli e Mirco Scardella.

“Un esempio straordinario da seguire che offre  l’opportunità e la possibilità di valorizzare i talenti di ognuno di questi straordinari ragazzi – ha detto la Ministra Locatelli ringraziando poi la Federazione Italiana Cuochi per un’iniziativa che si auspica duri anche per gli anni a venire.

Successi anche per la storica competizione provinciale dedicata ai Piatti Tipici Pontini che ha visto conquistare l’oro dagli chef Renato Troise (per la categoria professionisti) e Matteo Lombardi (per la categoria allievi), mentre a ricevere la Medaglia d’argento sono stati gli chef Pietro Pecchia (per i professionisti), e Raffaele Guidone ( per gli allievi).

Un’edizione resa ancora più preziosa dallo speciale annullo filatelico  e dalla cartolina in edizione limitata che Poste Italiane ha voluto dedicare all’APCL per i venticinque anni del Concorso svolto ogni anno in onore di San Francesco Caracciolo, protettore della categoria.

Un momento di grandissima soddisfazione per il presidente Luigi Lombardi, bravo nel sottolineare come la Federazione si adoperi da sempre nel valorizzare le capacità e le competenze di quanti ogni giorno con il loro fare tengono alto il nome della tradizione italiana. Un lavoro faticoso fatto di impegno, dedizione e passione al centro anche del prossimo appuntamento che lunedì 4 dicembre vedrà le Berrette Bianche della provincia di Latina riunirsi ad Itri, presso la Residenza Campoli, per il tradizionale Natale del Cuoco e la consegna del Collare del Collegium Cocorum.  A ricevere l’ambito riconoscimento che la FIC riserva ai professionisti con almeno venticinque anni di anzianità: Adalgisa Fava, Antonio Strozza, Daniele Marrocco, Davide Orlando, Clara Libertini, Maria Nasso, Paolina Salzillo e Antonio Mignano.

Una cena di gala concluderà la serata con un menu a più mani in cui maestria e sperimentazione si fonderanno per sorprendere il gusto dei tanti ospiti presenti.

In cucina ad affiancare lo chef patron  Antonio Capirchio, una brigata d’eccezione composta da: Antonio Duro (Ristorante Contrasti – Formia), Renato Troise (Ristorante Vista Mare – Formia ), Pietro Pecchia (Paolella catering – Monte San Biagio), Orlando Davide (Ristorante Il Follaro – Gaeta), Pasquale Minciguerra e Andrea Amato (Agriturismo Seguire Le Botti Cantine Sant’Andrea – Borgo Vodice).

A rendere l’atmosfera sensoriale esclusiva, una sequenza di sapori e piatti studiati ad hoc per ammaliare il palato: fettuccine di seppia con broccoletti; Sgombro, cavolfiore e bagnacauda di cozze; Mezzelune totani e melanzane con riduzione di canocchie; Baccalà gratinato con Panko alle olive, crema di ceci e filanger di peperoni e, per finire in dolcezza, I sapori del Natale… mandorla, arancia, 5 spezie  e panettone. Il tutto senza dimenticare un brindisi con i vini del territorio.

L’evento vede la media partner di Radio Show Italia e la collaborazione del MOF – Mercato Ortofrutticolo di Fondi – e delle aziende: Torpedino, Cosmo Di Russo, Delizie D’Italia, Dimensione Vino Nettuno, Molino Fratelli Cipolla, Salumi Grufà, La Cigolina, Casa Divina Provvidenza, Wagyu La Cigolina, Colle Picchioni, Magliozzi Orologi e Gioielli, Manzi Giovanni, Caffè Nero Bollente, Paolella catering.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img