giovedì 13 Giugno 2024
spot_img

Sezze venerdì lo spettacolo teatrale “Candy, memorie di una lavatrice”

Come può un monologo di una lavatrice raccontare storie di vita quotidiana, tra lo sfruttamento lavorativo, sessuale e la miseria di una paga ridotta al minimo? È lo scopo che si propone lo spettacolo “Candy, memorie di una lavatrice – schifosamente tratto da storie vere e mai lavate”, in scena il 24 febbraio alle ore 21 presso il CineTeatro Evado, in via Melogrosso 2 a Sezze.

Si tratta del quinto spettacolo della stagione intitolata “Punti di Vista”. L’idea nasce da un’inchiesta trattata dal settimanale “L’Espresso”, che nel 2014 ha indagato su quanto avveniva nelle campagne di Ragusa in Sicilia. Lo spettacolo si basa sui racconti di Candy, una lavatrice rinchiusa in uno stanzino, che narra storie piene di sogni e speranze, come quelle di Elena Biru. Tutti i pensieri della donna sono filtrati dall’elettrodomestico, come una vera e propria compagna di viaggio. Lo spettacolo poi è incentrato tutto al femminile, tenendo traccia anche delle mogli dei padroni che sono completamente obbedienti a ciò che impongono i loro mariti.

La protagonista e autrice dello spettacolo è Iris Basilicata. Si diploma nel 2012 come attrice e aiuto regista presso la scuola internazionale di teatro Circo a Vapore di Roma. Dal 2017 entra nell’associazione culturale Artestudio Teatro. Nel 2018 vince l’XI edizione del premio Giovani Realtà del Teatro per la sezione monologhi e nel 2019 consegue il master in drammaturgia presso l’accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico di Roma.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img