Una vera e propria piantagione di marijuana all’interno di una serra scoperta dai carabinieri di Sezze.

I militari nel corso di un servizio di controllo del territorio, per prevenire e reprimere la detenzione ai fini di spaccio delle sostanze stupefacenti, hanno arrestato un 23enne del posto e denunciato altre tre persone, due di 45 anni ed un 20enne.

Nelle pertinenze dell’abitazione di proprietà di uno dei denunciati, hanno scoperto una serra artigianale in tubolari di metallo e telo di plastica con all’interno 32 piante di marijuana in vaso dell’altezza variabile tra i 40 ed 80 centimetri, attrezzata con ventilatori, riscaldatori, lampade ed irrigazione.

51 piante dello stesso tipo in vaso dell’altezza variabile tra i 40 ed 80 centimetri, nascoste sotto un sottotetto dell’abitazione e 2 sacchi con all’interno analoga sostanza con rami, foglie ed infiorescenze già essiccate per un peso netto di 2.8 kg gli accertamenti condotti nell’immediatezza permettevano di ricondurre la coltivazione con ruolo di promotore in capo all’arrestato coadiuvato occasionalmente da parte degli altri soggetti.

La droga è stata sequestrata, mentre il 23enne è stato trasferito nella sua abitazione in attesa del rito per direttissima.