Non si avevano, purtroppo, buone sensazioni in merito alla sorte toccata a Giampiero Peloso, l’uomo di 54 anni scomparso ieri a Sezze.

E’ stato ritrovato questa mattina, intorno alle 12 e 30, cadavere.

A quanto pare, l’uomo avrebbe, per qualche motivo, cercato di scalare il costone nelle immediate vicinanze del luogo nel quale era stata visto l’ultima volta. Un tentativo che, probabilmente ieri in serata, gli è costato caro. Le ferite trovate sul corpo, infatti, fanno pensare che sia scivolato sbattendo violentemente la testa. Chi ha visto il corpo, racconta anche di una brutta frattura alla gamba. La morte dell’uomo è stata confermata dal responsabile della protezione civile di Sezze, Gianluca Calvano, e dal comandante della polizia Locale Lidano Caldarozzi.

Di lui si erano perse le tracce ieri quando, intorno alle 15, ha avuto un piccolo incidente d’auto nei pressi del lago delle Mole a Sezze Scalo, sulla strada regionale 156.

Si sarebbe scontrato, con la sua piccola auto, contro un tir. Uno scontro di poco conto, a quanto pare, e proprio mentre l’autista del mezzo pesante, dopo essersi accertato che stesse bene, si allontanava per andare a prendergli dell’acqua, il 54enne, autista anche lui sugli scuolabus comunali, si sarebbe allontanato abbandonando l’auto ed il telefono cellulare.