venerdì 27 Maggio 2022

Sezze ripudia Di Raimo: l’ex sindaco ha quasi 1000 voti in meno dello sfidante Lucidi. Si va la ballottagio

Sarà ballottaggio a Sezze per decidere chi sarà il prossimo sindaco tra Lidano Lucidi, che ha ottenuto il maggior numero di preferenze al primo turno, e Sergio Di Raimo, l’ex sindaco che si è piazzato al secondo posto.

Il candidato sostenuto da Identità Setina, Lucidi Sindaco e Progetto Sezze 2000, ha ottenuto 4.587 preferenze, pari al 39,43%. Di Raimo, sostenuto da Pd, Sezze Futura, Sezze Protagonista, Di Raimo Sindaco e Per Sezze, ha raccolto, invece, 3.754 preferenze, pari al 32,27%. Più staccati gli altri due candidati alla carica di sindaco, Serafino Di Palma (Lega, Fratelli d’Italia, Impronta Setina e Sezze Cambia) che si è fermato a 2.368 voti (20,35%), e Rita Palombi, sostenuta da Sezze Bene Comune, che non ha raggiunto la quota dei 1000 voti fermandosi a 925, pari al 7,95%.

Per quanto riguarda le liste, Identità Setina è il primo partito, con il 17,2%, seguito da Sezze Futura (Di Raimo) con il 14%, da Lucidi Sindaco con il 13% e dal Partito Democratico al 10,4%. Un dato che farebbe rizzare i capelli ai nostalgici della Sezze che fu, ma che è figlio delle tante, troppe defezioni di esponenti storici del partito che hanno deciso di disertare questa tornata elettorale.

Non attecchisce, a Sezze, Fratelli d’Italia, che chiude al 7,9% mentre la civica Impronta Setina, entrambe a sostegno di Di Palma, si attesta al 6,2%. In coda alle preferenze di lista Sezze protagonista, col 3,2% e Per Sezze. Sezze Cambia, col suo 2,31%, si fregia del ‘titolo’ di peggiore lista di questa tornata elettorale.

CORRELATI

spot_img
spot_img