martedì 6 Dicembre 2022

Sezze, pubblica illuminazione: il plauso di Biancoleone alle iniziative del commissario prefettizio

Che sarà ancora uno scontro Pd-Biancoleone anche alle prossime elezioni amministrative di Sezze. Gli esponenti della ex minoranza evidentemente pensano di si. Almeno questo si evince dal comunicato reso pubblico oggi e che attacca durante la scorsa amministrazione del paese in tema di pubblica illuminazione, risparmio energetico e videosorveglianza.

Di Palma e Martella, scrivono: “Il Commissario del Comune di Sezze con deliberazione n. 1 del 31/03/2021 ha emanato un atto di indirizzo agli uffici tecnici preposti per il miglioramento dell’efficientamento energetico dell’impianto di pubblica illuminazione.

Tale scelta sta a dimostrare la fallimentare politica della precedente amministrazione che per mantenere in piedi il carrozzone della SPL di Sezze a discapito dei cittadini di Sezze, ha lasciato in essere un impianto di pubblica illuminazione con una parte delle lampade non rispondenti ai requisiti previsti dalla normativa vigente in termini di livello di illuminamento sul manto stradale, con un considerevole inquinamento luminoso e maggiori consumi di energia.

Hanno volato alto gli esponenti della precedente amministrazione e gli amministratori della SPL che si sono succeduti, limitandosi solo a cambiare le lampadine.

Il voto clientelare ha portato a questi risultati ed è per questo che rivolgiamo un invito ai cittadini di Sezze affinché valutino con attenzione i mancati risultati e le prospettive del nostro Paese.

Informiamo i cittadini che il Comune di Sezze è proprietario dell’impianto di pubblica illuminazione ed è composto da circa n. 2150, comprensivo di impianti semaforici.

Ad oggi siamo all’anno zero con impianti di pubblica illuminazione che necessitavano di interventi di straordinaria manutenzione e di messa a norma, nonché di opportune azioni finalizzate all’efficientamento sia sotto il profilo tecnico che gestionale.

Tra l’altro il Commissario con l’atto di indirizzo ha dimostrato che con i 200.000,00 Euro di spesa energetica per l’impianto di pubblica illuminazione può essere incluso l’investimento per l’ammodernamento e messa a norma degli impianti e utilizzo di sistemi di efficientamento energetico, risparmiando i 70.000,00 che prima venivano erogati alla SPL.

Il gruppo Biancoleone condivide l’atto di indirizzo del Commissario per l’Illuminazione pubblica e ne propone l’integrazione in un progetto unico con la videosorveglianza ed il rilevamento dell’inquinamento acustico ed atmosferico.

Su questi progetti esistono tantissimi finanziamenti pubblici basta andare a cercarli.

Oggi, il mercato delle tecnologie impiantistiche permette di ottenere soluzioni in grado di coniugare l’innovazione tecnologia con il tema della sostenibilità ambientale in favore di una transizione verso l’economia circolare. Agire sugli impianti di illuminazione pubblica significa quindi avere la possibilità di aderire alle politiche europee, oltre che alle politiche nazionali e regionali volte al raggiungimento dei target imposti dalla Commissione Europea al 2030.

Nello stesso tempo poniamo all’attenzione del Commissario e degli uffici tecnici un progetto integrato di miglioramento dell’efficientamento energetico dell’impianto di pubblica illuminazione, di miglioramento della videosorveglianza e di rilevamento del traffico e dell’inquinamento acustico ed atmosferico.

Nonostante le numerose interrogazioni del gruppo Biancoleone ad oggi non è dato sapere dello stato dell’arte della videosorveglianza, ne del costo totale che il Comune di Sezze ha dovuto sostenere.

Negli anni precedenti sulla videosorveglianza siamo andati a tastoni senza che il Consiglio Comune ha mai potuto approvare un progetto di videosorveglianza.

Con la proposta di un progetto integrato possiamo adeguare ai più moderni standard di efficientamento e funzionamento l’impianto ormai obsoleto di pubblica illuminazione. Il nuovo progetto integrato sarà in grado di offrire migliori livelli di illuminamento di viali e aree verdi, con un consistente risparmio energetico. Anche la realizzazione diffusa di un sistema moderno di videosorveglianza, di altissima tecnologia con trasferimento delle immagini presso la sala comando della Polizia locale, oltre a permettere un controllo geografico del territorio, in particolar modo di punti sensibili frequentati da cittadini e oggetto di atti vandalici e criminosi dovrà consentire il monitoraggio e il controllo degli eccessi veicolari del territorio.

Su queste tematiche il gruppo Biancoleone vuole aprire un dialogo con i cittadini e con le altre forze politiche”.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img