lunedì 26 Settembre 2022

Sezze, gli alunni dell’Ic Sezze Bassiano a scuola di ‘pastarelle di visciole’…

Nell’ambito del progetto “Sapere i Sapori” della Regione Lazio con Arsial, approvato per l’a.s. 2019/2020, poi prorogato e rimodulato nel corrente a.s. a causa dell’emergenza sanitaria in corso per Covid-19, gli alunni delle classi seconde scuola secondaria di primo grado dell’I.C. Pacifici Sezze-Bassiano si sono recati, nella mattinata di lunedì 24 maggio 2021, presso l’istituto alberghiero dell’I.S.I.S.S. Pacifici e De Magistris per scoprire tutti i segreti della preparazione di uno dei dolci più importanti e rinomati della tradizione culinaria di Sezze, la pastarella di visciole.

I nostri ragazzi, accompagnati dalla prof.ssa Alessandra Corsetti referente del progetto approvato e sostenuto dal Dirigente Scolastico dott.ssa Fiorella De Rossi, hanno potuto assistere dal vivo, nel rispetto della normativa anti Covid-19, all’esecuzione di questa ricetta e partecipare attivamente alla sua realizzazione, sotto l’occhio attento del Dirigente Scolastico dell’I.S.I.S.S. prof.ssa Anna Giorgi e dell’esperta Teresa Di Raimo che, insieme ad Anna, da tantissimo tempo mantiene viva questa tradizione tutta setina.

Il progetto prevede la valorizzazione di prodotti tipici e filiere alimentari, la conoscenza delle produzioni tipiche del territorio, del loro valore nutrizionale, ambientale, economico e culturale, della storia e attualità della produzione, lavorazione, trasformazione, distribuzione e commercializzazione delle eccellenze produttive tipiche della Regione Lazio.
In tale contesto, è stata proposta la valorizzazione delle pastarelle di visciole tipiche del nostro paese, che necessitano di una rivalutazione e riscoperta da arte delle nuove generazioni.

Gli alunni del nostro istituto, dopo un lavoro preparatorio che li ha portati a documentare la stessa fioritura del particolare frutto utilizzato per la confettura, si sono anche sporcati le mani, impegnandosi a realizzare l’impasto a base di farina, zucchero, uova e strutto, hanno riempito le formine con i prodotti messi gentilmente a disposizione dall’azienda “Bontà Natura” e hanno infornato, aspettando poi 40 minuti per beneficiare, alla vista e al gusto, di quanto realizzato.

Il risultato è stato decisamente positivo e il profumo di visciola ha pervaso l’intero istituto albeghiero, con i ragazzi, la loro particolare coach, i professori e chi ha assaggiato il prodotto finale entusiasti di questa importante esperienza.

Lidano Orlandi
Lidano Orlandi, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università LUMSSA di Roma. Giornalista professionista del 2008 con esperienze in giornali locali come La Provincia Quotidiano e Latina Oggi. Esperto di comunicazioni da e per le amministrazioni pubbliche.

CORRELATI

spot_img
spot_img