Palazzo Rappini, a Sezze, sarebbe fortemente a rischio.

A certificarlo una relazione, commissionata dal comune, proprietario dell’immobile di via Umberto I.

Un palazzo storico, che oggi ospita il Museo del Giocattolo e la ludoteca al primo piano, la SPL e diversi uffici dei Servizi Sociali al secondo, la Compagnia dei Lepini al terzo. Chiusi, dopo essere stati per anni gli alloggi del giudice di Pace, gli appartamenti del quarto piano. In passato è stato anche carcere, ed ha ospitato per anni la scuola media Caio Titinio.

La verifica della staticità del palazzo era stata richiesta dopo il terremoto del 2016 aveva danneggiato le pareti di alcuni locali. Nel dicembre del 2016, alcuni impiegati a lavoro negli uffici ospitati dalla struttura, avevano chiesto l’intervento dei vigili del fuoco dopo aver notato grosse crepe sui muri.

Una situazione che aveva spinto l’ente ad indagini più approfondite. L’architetto incaricato, quindi, ha consegnato la sua relazione, nella quale si parla di criticità sia dal punto di vista globale che locale. Il professionista ha anche indicato quale tipo di interventi dovrebbero essere effettuati.

La palla ora passa all’ufficio tecnico del comune che dovrà decidere il da farsi, a cominciare dalla chiusura, o meno, dell’intero stabile.