Distrutto dalle fiamme, questa notte, il presepe in via di Villa Pretara a Sezze.

La foto è diventata virale.

I commenti da parte dei cittadini di Sezze ai diversi post su Facebook sono all’insegna dell’indignazione.

C’è chi commenta “Non c’è limite al ignoranza e alla cattiveria”.

“Senza parole” afferma una signora.

Un altro sottolinea “Ma perché fare una cosa del genere ? Non ci sono parole .. poi magari sono i primi a lamentarsi di tutto…”.

Il presepe era stato realizzato, vicino ad un noto bar e alla Parrocchia di Santa Lucia, dai residenti della zona insieme ai bimbi in vista delle festività natalizie.

L’incendio del presepe per fortuna non ha causato danni a persone o alle abitazioni ed ha tutto il sapore di una bravata di cattivo gusto.

Il presepe era stato elemento di attrazione ed aveva arricchito il Natale nella cittadina dei Lepini oltre ad essere elemento di soddisfazione per i bimbi che avevano contribuito alla sua realizzazione in via di Villa Petrara.

Sull’accaduto sarà sporta denuncia.

Resta l’amarezza per un gesto che ha avuto quale unico risultato quello di creare una ferita nella gioia e nel cuore di chi si era adoperato, all’insegna della disincantata e piena gioia di cui i bambini sono portatori, per realizzare un piccolo sogno di creatività all’insegna del Santa Natale e di quei buoni sentimenti spazzati via dalla ignoranza e da un cerino acceso sul buon senso e sulla civiltà oltre che sui buoni sentimenti.