giovedì 27 Gennaio 2022

Sermoneta, nel borgo medievale rievocazione della battaglia di Lepanto del 1571

A Sermoneta tutto pronto per la rievocazione della battaglia di Lepanto contro la flotta turca. La rievocazione andrà in scena domenica 14 ottobre nel borgo medievale perfettamente conservato della provincia di Latina. Si torna indietro di cinque secoli, al 1571, con oltre 170 figuranti in costume d’epoca che interpreteranno il ritorno dei soldati sermonetani con in testa il duca Onorato IV Caetani dopo la vittoria nelle acque di Lepanto, a bordo della nave Grifona. Il duca riabbraccerà la sua amata sposa, la contessina Agnesina Colonna.

La rievocazione storica sarà affiancata da spettacoli itineranti per le vie del paese fin dalla mattina, stand gastronomici, spettacoli folkloristici all’interno delle mura del Castello Caetani.

La manifestazione, iscritta alla Federazione nazionale giochi storici, è organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione Festeggiamenti del centro storico. L’ingresso è gratuito.

Sabato 13 ottobre alle 18 sarà celebrata la messa presso la cattedrale Santa Maria Assunta di Sermoneta, con la narrazione storica dell’evento e una solenne processione per le vie del paese con l’effigie della Madonna della Vittoria. Domenica 14 in paese ci saranno stand con gli antichi mestieri. Dalle 15, il corteo partirà da Palazzo Caetani per andare prima al Belvedere, per l’incontro tra il Duca Onorato IV Caetani e la duchessa Agnesina Colonna, e poi al campo sportivo si svolgerà il Palio equestre tra i rioni. Ci saranno anche gli sbandieratori delle contrade di Cori, gli Archibugieri Trombonieri di Cava de’ Tirreni e la Fanfara di Paliano.

E’ previsto un servizio di bus navetta dall’area parcheggio di Monticchio al centro storico.

Nella seconda metà del XVI secolo, l’impero Ottomano e gli Arabi erano divenuti i veri padroni del Mediterraneo stringendo in una morsa mortale gli stati cristiani. Per il coraggio e l’abile diplomazia del papa Pio V si riuscì a formare una lega che, con una flotta di navi spagnole, veneziane, genovesi, pontificie e savoiarde, potesse affrontare la potentissima flotta turca.

Nel 1571 la flotta cristiana comandata da Don Giovanni d’Austria con l’appoggio di Barbarigo Venier, Doria e Colonna, affrontò sulle acque di Lepanto l’armatissima flotta turca comandata da Mehmet Alì Pascià. Grande fu la vittoria dell’armata cristiana che fu salutata da tutto il mondo cristiano. Da quella sconfitta iniziò il declino dell’impero Ottomano. Alla Battaglia di Lepanto, sulla nave Grifone, partecipò con il titolo di Comandante Generale della fanteria pontificia, Onorato IV Caetani, con soldati sermonetani. Nel momento più furioso della battaglia il pensiero del duca si volse ad un’immagine della Madonna, custodita in un piccolo tabernacolo al principio della mulattiera che conduceva a Sermoneta. Invocò la Vergine e fece voto, in caso di vittoria, di erigere una chiesa. Voto che fu mantenuto.
La chiesa, ove poi fu sepolto, e la Vergine furono chiamate Madonna della Vittoria. Da allora, ogni anno, la seconda domenica di ottobre si celebra a Sermoneta l’anniversario della Battaglia di Lepanto.

CORRELATI

spot_img
spot_img