Assicurare ai cittadini di Sermoneta il diritto alla sicurezza, incentivando la collaborazione tra la collettività e le istituzioni nel controllo del territorio.

Questo l’obiettivo del protocollo di intesa, approvato dalla giunta comunale, tra il Comune di Sermoneta e la prefettura di Latina per attivare il “controllo di vicinato”.

Il controllo di vicinato è composto da più gruppi di cittadini denominati “gruppi di controllo”, che prestano una maggiore attenzione a ciò che accade nel loro quartiere.

Le forze dell’ordine, insieme ai cittadini, beneficeranno di questa attività attraverso l’instaurazione di un dialogo continuo, unito alla sorveglianza del proprio quartiere.

Nei prossimi giorni il protocollo sarà firmato con la prefettura di Latina.

“Il diritto alla sicurezza è fondamentale. Abbiamo accolto favorevolmente la proposta della prefettura di Latina, attenta e sensibile alla sicurezza urbana, quale soggetto promotore nell’avvio e nel coordinamento del progetto. Il controllo di vicinato, già sperimentato – spiega il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli – con successo in altre realtà, tra cui la vicina Latina Scalo, fungerà da deterrente e soprattutto saranno più occhi a tenere sotto controllo il nostro territorio, avvalendosi sempre della indispensabile collaborazione di carabinieri, polizia di Stato e locale”.

Il progetto prevede l’auto-organizzazione tra vicini per controllare l’area intorno alla propria abitazione, sempre con la supervisione delle forze di polizia.

Questa attività viene segnalata tramite la collocazione di appositi cartelli che hanno lo scopo di comunicare a chiunque passi che la sua presenza non resterà inosservata.