furto

Sequestro di persona a scopo di estorsione, in concorso con un 50enne e un 24enne già finiti in manette.

Per queste ragioni un ragazzo di 30 anni di Formia è stato arrestato dai carabinieri di Casal di Principe (Caserta), nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli.

Gli investigatori, nel corso delle indagini iniziate nel febbraio scorso, si sono convinti che i tre, a vario titolo, dopo un appuntamento davanti a un bar di Casal di Principe, avrebbero costretto la vittima a salire sulla loro auto.

L’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere è stata emessa dal giudice del tribunale di Napoli.

Dopo una sosta a scopo intimidatorio a casa del malcapitato, a Formia, sarebbero arrivati nei pressi di un laghetto a Castel Volturno, dove impugnando due pistole, lo avrebbero minacciato di morte, legandogli al collo un corda alla cui estremità era fissato un grosso sasso.

Solo dopo aver promesso il pagamento di un debito di droga, di 30 mila euro, la vittima sarebbe stata liberata.