Un episodio quasi incredibile quello che si è verificato ieri a Formia.

Un esercente del centro sud pontino, infatti, ha negato l’ingresso nel suo negozio ad un giovane, appena 18enne, perché sprovvisto di mascherina.

Il giovane, però, non l’ha presa bene, anzi. Ne è nato un alterco. Quando la discussione sembrava finita, il 18enne ha cosparso il pavimento del negozio di liquido infiammabile, ha appiccato il fuoco dandosi poi alla fuga.

Le indagini dei carabinieri permettevano di rintracciare l’autore dell’assurdo gesto che veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per danneggiamento seguito da incendio e minacce.