domenica 4 Dicembre 2022

Sensibilizzare per fermare la violenza sulle donne, Scauri ricorda Federica Mangiapelo

Per fermare la violenza, in particolare sulle donne, e per rapporti più sani ed equilibrati tra i generi è fondamentale parlare.

Sensibilizzare, superare i luoghi comuni, aiuta a costruire un pensiero critico. E nulla, meglio di una dura testimonianza può divenire lo strumento utile per combattere la battaglia.

L’associazione “Voci nel silenzio” di Minturno, in tale ottica, ricorda Federica Mangiapelo, la sedicenne uccisa a Bracciano dal fidanzato, la notte del 31 ottobre 2012.

L’appuntamento è per sabato 1 giugno alle 18, presso la sala polifunzionale della parrocchia di Sant’Albina a Scauri.

Interverranno il papà Luigi e lo zio Massimo, autore del libro “Federica – la ragazza del lago”, la presidente di “Voci nel silenzio”, Maria Teresa Conte, l’ispettore superiore del Commissariato di Formia, Mauro Treglia, il sovrintendente capo referente per la legalità Antonio Treglia e la psicologa psicoterapeuta Yasmine Ghaly.

Francesca De Meo
Laureata in Letteratura, scrittura, editoria all'Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha fin da piccola coltivato il sogno di fare del giornalismo una professione seria e attenta alle dinamiche della società.

CORRELATI

spot_img
spot_img