Seminarte
Il Castello baronale di Minturno

La buona tavola, unita alla sana alimentazione e al corretto conferimento dei rifiuti vanno in scena per due weekend consecutivi al Castello baronale di Minturno.

Spettacoli, mostre, incontri e mercatini dell’artigianato concretizzeranno il progetto promosso dal Comune e patrocinato dalla Regione Lazio, dal titolo “Seminarte”.

Sabato 19 ottobre alle 11 riflettori accesi sull’esibizione “Chenditrì, ovvero l’albero delle caramelle”, a cura del Teatro di Ferrara.

Domenica, invece, alle 19, una splendida “performance etica, biologica e lievitata naturalmente” intratterrà il pubblico con “La mesa madre” di Dario Tamiazzo e di Ettore Nigro.

Il Teatro Bertolt Brecht di Formia sarà il protagonista dell’appuntamento in agenda sabato 26 ottobre, alle 17. La compagnia del sud pontino, diretta da Maurizio Stammati, propone un classico molto significativo, la favola di “Hansel & Gretel”.

Si chiude domenica 27 ottobre alle 19 con “La banda della ricetta”, spettacolo delle Donne del CantaMangio.

Gli appassionati di arte avranno modo di ammirare, dalle 16 alle 19.30, le opere pittoriche di Antonio Pedretti, la retrospettiva “Le forme del silenzio” di Tito Rossini e l’esposizione sul tema della raccolta differenziata.

La dieta mediterranea verrà posta, inoltre, al centro di seminari per gli Istituti comprensivi di Minturno e Scauri, programmati con il pediatra Vanni Cerimoniale e la nutrizionista Lucia Testa.

“Il nostro Castello – ha commentato il sindaco Gerardo Stefanelli – esercita il ruolo di polo culturale e di punto di aggregazione per le famiglie del comprensorio, grazie ad eventi indirizzati a grandi e piccini. Il successo delle iniziative ci spinge a continuare su questa strada, e a organizzare ancora di più occasioni di confronto”.