sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Scuola, Miele (Lif): “Sì alla proposta Pittoni”

Il convegno organizzato dal Laboratorio Identità Futuro, incentrato sul mondo della scuola, ha dato la possibilità di far luce su aspetti spesso sottovalutati o poco considerati come il reclutamento dei docenti e del personale scolastico.

Molto importante ed esplicativo è stato l’intervento del senatore della Lega Mario Pittoni, responsabile Scuola del Carroccio e vicepresidente della Commissione Cultura al Senato, che ha illustrato i contenuti del disegno di legge che potrebbe risolvere il problema del reclutamento, ma che non viene ancora approvato a causa di profonde resistenze da parte del Movimento 5 Stelle, che continua a ripetere che nel mondo della scuola italiana, rispetto al reclutamento dei docenti, funziona tutto.

“Una vera mistificazione – afferma Giovanna Miele (Lif) -. La proposta illustrata da Pittoni sono sicura vada sostenuta a illustrata ovunque e siamo lieti che il senatore abbia fatto questo intervento proprio a Latina. In sostanza, il senatore sostiene che a costo zero è possibile assumere già adesso 60 mila insegnanti che vadano a coprire posti vacanti e disponibili già finanziati. Altrettanti si possono ottenere investendo sul potenziamento dell’organico di diritto, andando a risolvere storiche criticità in particolare nel sostegno a ragazzi con difficoltà. In pratica intervenendo sull’organico delle supplenze”.

“Il problema – continua Miele – è che il tempo stringe, siamo ormai in estate e settembre è dietro l’angolo. Si corre il rischio concreto di non arrivare in tempo. Questo progetto legislativo, è bene sottolinearlo, andrebbe a risolvere non solo la piaga storica del precariato nella scuola, ma darebbe ossigeno all’intero comparto degli insegnanti di sostegno per i ragazzi disabili, che sono quelli che maggiormente hanno pagato, in questi mesi di pandemia, la didattica a distanza. Come Laboratorio identità Futuro sosteniamo la proposta del senatore Mario Pittoni e ci auguriamo che il Governo, in tempi brevi, arrivi a una decisione per salvare il mondo della scuola e i suoi lavoratori”.

Katiuscia Laneri
Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img