Home Cronaca Sanità nel Lazio, firmato l’accordo per la stabilizzazione dei precari che riguarda...

Sanità nel Lazio, firmato l’accordo per la stabilizzazione dei precari che riguarda circa 5000 lavoratori

Il commento di Alessio D'Amato, Assessore alla Sanità e integrazione Socio-Sanitaria della Regione Lazio, dopo la firma dell'accordo

0

E’ stato firmato dalle principali sigle sindacali di medici e del comparto Sanità, il protocollo d’Intesa in merito ai processi di stabilizzazione all’interno del Servizio Sanitario Nazionale.

“Per ridurre le liste di attesa e per implementare i servizi previsti dal PNRR, come il potenziamento della sanità territoriale, anche al fine di incrementare la presa in carico e la prevenzione precoce delle patologie, il Servizio Sanitario Regionale deve assolutamente investire su personale sanitario”.

Lo ha dichiarato l’Assessore alla Sanità e integrazione Socio-Sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato ringraziando tutte le organizzazioni sindacali.

“In questi anni – ha continuato D’Amato – anche grazie alla stretta collaborazione con i sindacati, siamo riusciti a raggiungere risultati straordinari, abbiamo affrontato e superato molte delle difficoltà esistenti, determinate in particolare dal prolungato periodo di commissariamento. Oggi nel Lazio, però, ci sono ancora 4.800 lavoratori e lavoratrici della sanità che hanno un contratto a tempo determinato, e a questi lavoratori bisogna dare risposta immediata. Per questo ritengo necessario velocizzare le procedure di stabilizzazione e ricorreremo a tutte le forme di legge vigenti per raggiungere il nostro obiettivo”.

Nell’accordo per garantire l’erogazione dei LEA, è prevista la proroga dei contratti a termine fino al 31 dicembre 2023.

Exit mobile version