venerdì 27 Maggio 2022

Sanità, l’Ares 118 si rafforza. Oltre 5milioni di euro per ambulanze ed automediche. In arrivo più personale

L‘emergenza- urgenza rappresenta uno dei servizi fondamentali per la sanità. Spesso, però, si scontra con carenza di mezzi e personale.

E’ quello fornito dall’Ares 118 che, dopo tanta attesa, oggi sarà potenziato.

La giunta regionale del Lazio, infatti, su proposta dell’assessore alla sanità, Alessio D’Amato, la delibera con cui si stanziano 5.307.000,00 per il 2020 destinati al progetto di reinternalizzazione del servizio di soccorso di emergenza/urgenza dell’Ares 118.

Nello specifico il finanziamento consentirà l’acquisto, già quest’anno, di 33 ambulanze allestite e 5 automediche completamente attrezzate.

“La delibera approvata oggi fa parte di un asset strategico dei programmi operativi, ovvero rafforzare il sistema pubblico dell’emergenza/urgenza. L’obiettivo finale dovrà essere un servizio gestito su tutto il territorio regionale dall’Ares 118 – spiega l’assessore D’Amato – con propri mezzi e proprio personale attraverso standard di qualità certificati e uniformità delle procedure”.

Il piano prevede l’internalizzazione di 38 mezzi per il 2020, 39 mezzi per il 2021 e 40 mezzi per il 2022.

Nel contempo vanno avanti le procedure pubbliche di reclutamento del personale necessario.

“Quest’atto rappresenta – conclude il direttore generale di Ares 118, Maria Paola Corradi – una vera e propria svolta per l’Ares 118 e in generale per tutto il servizio di emergenza/urgenza regionale. Le ambulanze saranno allestite con migliori tecnologie: monitor defibrillatore, VPO, Ecotomografo Ecofast e Massaggiatore cardiaco”.

CORRELATI

spot_img
spot_img