Corpo forestale dello Stato

Rifiuti pericolosi stoccati in una discarica abusiva, priva di qualsiasi autorizzazione, in via Monte Circeo nel Comune di San Felice Circeo.

Un giro di affari particolarmente redditizio su cui gli uomini della forestale di Terracina hanno fatto calare il sipario.

La scoperta è stata effettuata dai carabinieri forestali di Terracina, guidati dal luogotenente Giuseppe Pannone, durante i controlli a contrasto degli illeciti ambientali sul territorio.

Denunciato, per i reati legati all’esercizio abusivo e alla mancata tracciabilità del rifiuto, un uomo di 50 anni del luogo, risultato il proprietario dell’area di circa 2.500 metri quadrati.

Secondo i militari, le diverse tipologie di rifiuti presenti, pericolosi e non, venivano smontati e disassemblati per rivendere la parte “preziosa”, consistente soprattutto in rame, piombo, alluminio, acciaio, ottone e ferro.

Gli scarti, rimasti dalla suddivisione, sarebbero stati destinati allo smaltimento ma per il momento non è chiaro dove il materiale non riciclabile sia finito.