giovedì 8 Dicembre 2022

San Felice Circeo, il Comune in difesa dell’ospedale Fiorini di Terracina: tutelare il polo sanitario

di Luigi D’Arcangelis – È di qualche giorno fa l’ultima, allarmante denuncia (l’ennesima) riguardante l’ospedale San Giovanni di Dio di Fondi, dove si segnala la non utilizzabilità delle sale operatorie a causa della mancanza di anestesisti, e ora nuovi problemi si abbattono sul Presidio Centro.

Stavolta (anche qui, l’ennesima) è l’ospedale Alfredo Fiorini di Terracina a richiamare l’attenzione, e nello specifico la posizione presa dal Comune di San Felice Circeo in merito alla preoccupante situazione del polo sanitario terracinese, dove i servizi sono ormai da tempo ridotti ai minimi termini.

Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale è stata infatti approvata una delibera con la quale l’amministrazione si impegna a ribadire e sostenere, nel corso della conferenza dei sindaci della provincia pontina, tutta una serie di punti in merito al tema sanitario e al non certo idilliaco stato delle cose nel Presidio Ospedaliero Centro. Tra questi, la preservazione della rete ospedaliera e la sua organizzazione in tre presidi (Nord, Centro, Sud), la difesa e la tutela del Presidio Centro come unità organizzativa autonoma, e l’ulteriore sviluppo dei servizi forniti sul territorio.

La sanità nella Regione Lazio, e nella provincia di Latina in particolare, continua insomma ad essere un argomento decisamente scottante.

CORRELATI

spot_img
spot_img