Sistema integrato di servizi culturali Sabaudia

Sabaudia ha aderito al progetto per l’istituzione del Sistema integrato di servizi culturali delle isole e del mare del Lazio.

Il protocollo, destinato alla valorizzazione e promozione del patrimonio storico, archeologico, naturalistico, materiale e immateriale del territorio costiero, è stato siglato ufficialmente ieri mattina.

Cinque i Comuni della provincia di Latina che, assieme a Sabaudia, faranno parte di questo progetto di condivisione delle risorse umane: San Felice, Ponza, Ventotene, Terracina, la Comunità arcipelago delle isole ponziane e il Parco nazionale del Circeo.

Un sistema integrato, di cui sarà capofila il Comune di San Felice Circeo in qualità di vincitore del titolo “città della cultura della Regione Lazio 2019”, che mira a incrementare la qualità e quantità delle iniziative e itinerari da offrire ai turisti.

“L’adesione di Sabaudia – ha commentato il sindaco Giada Gervasi – è senza dubbio un’occasione importante. Fare rete è uno strumento utile per contribuire allo sviluppo del territorio integrato e delle singole comunità, ma bisogna avere la piena volontà di lavorare in sinergia facendo leva sui punti di forza di ogni città. Cultura e sport, ad esempio, rappresentano per Sabaudia un binomio vincente e inclusivo”.

A margine della firma del protocollo il primo cittadino di Sabaudia ha posto, inoltre, l’attenzione sull’indotto economico e d’immagine che la prima prova di Coppa del Mondo di Canottaggio, potrebbe portare anche a tutti i Comuni limitrofi.

Tra le realtà da far conoscere ai visitatori, Sabaudia ha inserito il Museo Emilio Greco, il Museo del Mare e della Costa “Marcello Zei” e il Palazzo Mazzoni, attualmente centro di documentazione e sede della biblioteca, nonché dell’archivio storico-fotografico dell’ente.