Francesco Totti e Ilary Blasi

Una nuova avvenuta per l’ex capitano della Roma, Francesco Totti.

Per una volta il Pupone lascia la maglia del calciatore e si dedica a quella, inedita di scrittore.

Un suo racconto, di quattro pagine, è stato inserito, infatti, nella nuova edizione dei Racconti di Sabaudia, il libro dell’estate stampato in 15mila copie, con storie di autori famosi ed emergenti.

Un libro che si è fatto dono visto che, come spiega la curatrice della raccolta Maria Costici “è stato regalato sulle spiagge pontine per invitare alla lettura anche i più reticenti vacanzieri” .

“A Sabaudia ho sempre avuto sin dalla prima volta che ci ho messo piede la sensazione di essere osservato, poi ho capito che era Circe che mi guardava dall’alto della montagna. Come con Ulisse è stato un colpo di fulmine, le sono piaciuto da subito. Ha lo sguardo a trecentossessanta gradi, me lo immagino laser come quello di Nembo Kid. Anche quando mi allontano per una breve fuga a Ponza o a Ventotene, lei implacabile mi continua a seguire e senza tregua a tenermi sotto il suo controllo. Peggio di Ilary!”.

Questo uno stralcio della breve storia scritta da Francesco Totti che prende le mosse da uno dei luoghi che ama di più, Sabaudia appunto.

La nuova edizione però riserva molte altre sorprese.

Tra i suoi autori spiccano molti personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e della moda italiana frequentatori d’estate delle spiagge del Circeo e di Sabaudia.

Tra i racconti c’è anche la storia del vero amore di Raniero Gattinoni, lo stilista figlio di Fernanda, fondatrice della maison romana.

A raccontare la verità dopo cinquanta anni è Manuela Fiorini De Rensis che rivela la sua storia d’amore con lo stilista morto prematuramente, una storia impossibile nata tra le dune di Sabaudia, osteggiata dalla temibile Fernanda.

Frida Giannini, una delle più note stiliste italiane, si spoglia della sua immagine di direttore creativo di marchi internazionali e racconta il rapporto magico che la lega a Sabaudia e alla Maga Circe.

La nuova edizione dei Racconti di Sabaudia, è divisa in due sezioni per un totale di 26 racconti.

Nella prima, 13 nomi eccellenti hanno testimoniato con i loro racconti il sostegno operazione culturale a favore della lettura, mentre nella seconda, dedicata agli autori emergenti, si sfidano tredici finalisti del concorso letterario nazionale.

Solo la seconda sezione del libro sarà soggetta a votazione da parte di due giurie: una popolare, composta dai lettori delle spiagge che voteranno tramite una apposita scheda, e una d’onore presieduta dal presidente del Coni Giovanni Malagò.

Ideato e curato da Maria Costici, con il patrocinio della Provincia di Latina, il sostegno di Poste Italiane, dell’Ente Parco Nazionale del Circeo, del Consorzio Mare Pontino, il volume, è dedicato a Enzo Bettiza il grande giornalista e scrittore che aveva fatto di Sabaudia il suo buen retiro, e a Carla Fendi.

Giovanni Malagò presiede la giuria d’onore che affiancherà quella popolare (ogni libro ha una scheda finale per votare da lasciare negli stabilimenti balneari) quale dei 13 scrittori esordienti sarà il vincitore dell’estate 2019.