85 anni Sabaudia
Sabaudia

Sabaudia compie 85 anni.

Era il 15 aprile del 1934 quando veniva ufficialmente presentata all’Italia intera dinanzi a circa 20mila persone.

Ben 235 i giorni di arduo lavoro che condussero gli architetti Piccinato, Cancellotti, Montuori e Scalpelli a progettare la seconda città voluta dal regime fascista all’interno del territorio delle paludi dell’Agro pontino.

Origini che l’attuale amministrazione comunale non intende dimenticare.

Le celebrazioni si apriranno domani alle 9.30 presso la Chiesa della Santissima Annunziata di Sabaudia.

Seguirà alle 11, nella sala conferenze di Palazzo Mazzoni, il convegno “Fondazioni e senso della storia”.

Dopo i saluti del sindaco Giada Gervasi e del consigliere con delega ai percorsi culturali, Francesca Avagliano, interverranno: Oscar Gaspari dell’Università Lumsa di Roma, Gianluca Sacco, direttore della rivista di studi umanistici “Leussein”, Vittorio Cotesta dell’Università degli studi di Roma Tre.

A moderare l’incontro Simone Misiani dell’Università degli studi di Teramo e direttore dell’Osservatorio geopolitico internazionale sulle città di fondazione.