giovedì 29 Settembre 2022

Sabaudia piange un’altra vittima del Covid, è Roberto Napoleoni

Sono tanti, ognuno ha una sua storia, una sua famiglia, una vita fatta di alti e bassi. Nella maggior parte dei casi sono solo numeri. Sono le vittime del Covid.

Questa mattina il coronovirus ne ha portata un’altra con sé: si tratta di un “ragazzo” di 53 anni, Roberto Napoleoni, di Borgo Vodice. Un quadro della ex Bristol, una persona sempre disponibile e di cuore. Amava camminare sul lungomare di Sabaudia, dove viveva con la sua famiglia, e coltivare il suo orto, come spiega chi lo conosce bene.

Era un padre eccezionale, forse perché il suo era mancato troppo presto, quando aveva solo 7 anni, a causa di un incidente stradale.

Qualche settimana fa ha avuto la febbre e dopo una decina di giorni che non passava è andato in ospedale, dove gli hanno riscontrato una polmonite bilaterale, con l’80 per cento dei polmoni compromessi. E’ stato necessario intubarlo. Nonostante le cure degli operatori sanitari del Santa Maria Goretti di Latina, questa mattina è morto, lasciando la moglie e i suoi due figli, di 25 e 27 anni, e tutta la sua famiglia nello sconforto.

Silvia Colasanti
Giornalista pubblicista dal 2009 ha cominciato a scrivere nel 2005. Laureata in Scienze politiche, con un Master in Diritto europeo, ha lavorato per tre anni (tra le altre esperienze) nella redazione de Il Tempo Latina, poi come redattrice al Giornale di Latina. Si occupa essenzialmente di cronaca, in particolare di cronaca giudiziaria

CORRELATI

spot_img
spot_img