85 anni Sabaudia
Sabaudia

La raccolta differenziata sbarca sul lungomare e si amplia anche alle spiagge pubbliche.

La decisione è stata assunta di intesa tra l’amministrazione e l’Impresa Sangalli, attuale gestore del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti sul territorio comunale.

Durante tutta la stagione estiva 2020 è prevista quindi l’istallazione di appositi secchioni sui 19 chilometri di spiaggia.

Un’attività fondamentale per garantire al meglio il decoro degli ambienti e la gestione ottimale dei rifiuti, che consente alla città di Sabaudia di candidarsi a essere uno dei Comuni laziali più virtuosi e innovativi nella raccolta differenziata, soprattutto alla luce della complessità del territorio.

Installati sul lungomare anche appositi cestini per mascherine e guanti monouso.

“Dotare il litorale – spiega l’assessore all’ambiente, Tiziano Lauri – del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti significa dare un impulso maggiore alle politiche di tutela e salvaguardia del territorio e del nostro mare, richiamando l’attenzione sull’esigenza di preservare il contesto naturale entro il quale Sabaudia si erge. L’invito a noi tutti, pertanto, è ad utilizzare gli appositi contenitori differenziando correttamente il rifiuto”.

Il servizio esteso agli arenili pubblici è stato pensato in particolare per la presenza di turisti che, anche in questa stagione così incerta a causa del post Covid-19, non dovrebbe mancare e anzi aumentare, considerato come al momento si presentano difficoltosi diversi viaggi in località estere.

“Il rapporto con il comune di Sabaudia si dimostra ancora una volta virtuoso e foriero di innovazioni definite e concordate con l’amministrazione. L’estensione – dichiara il consiglio di amministrazione di Impresa Sangalli Giancarlo – della raccolta differenziata agli arenili pubblici si rende indispensabile per mantenere gli elevati livelli di virtuosità raggiunti nel tempo da parte della città”.