giovedì 18 Luglio 2024
spot_img

Sabaudia, il MaB-UNESCO continua a dividere: l’opposizione chiede un Consiglio straordinario

di Luigi D’Arcangelis – Continua a far parlare, a Sabaudia, la questione della nuova perimetrazione della Riserva della Biosfera Circeo, facente parte del programma MaB (Man and Biosphere) dell’UNESCO, che in seguito alla decisione della Giunta della cittadina pontina dello scorso dicembre 2013 include ora tutto il territorio comunale, e non più solo quello del Parco Nazionale del Circeo.

Il provvedimento dell’Amministrazione di Sabaudia è da tempo al centro di grandi polemiche e critiche, soprattutto da parte dell’opposizione, che ne evidenzia principalmente la non opportunità, se non addirittura l’illegittimità, in quanto sarebbe compito del Consiglio Comunale, e non della Giunta, deliberare in merito a tematiche di pianificazione territoriale.

Proprio per questo i consiglieri Giada Gervasi, Roberto Bordigon, Giovanni Secci, Salvatore Schintu, Emanuele De Piccoli e Luca Mignacca hanno chiesto una convocazione urgente del Consiglio Comunale per affrontare nuovamente l’argomento Mab-UNESCO e riconsiderare le decisioni della Giunta, nonché la convocazione della Conferenza dei Capigruppo al fine di elaborare una nuova proposta da sottoporre all’assemblea cittadina.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img