Giada Gervasi Sindaco

L’emergenza Covid 19 sta acuendo le differenze sociali e soprattutto portando alla lice nuove situazioni di inddigenza legate alla chiusura di molte attività a seguite dei decreti per il contenimento della diffusione del virus.

È da questo scenario che prende vita l’iniziativa del Carrello Solidale, uno strumento fondamentale di aiuto per tutti coloro in stato di bisogno, in grado di assicurare loro alimenti e beni di prima necessità.

Ogni cittadino, infatti, potrà donare uno o più prodotti depositandoli direttamente negli appositi contenitori messi a disposizione dai negozi aderenti.

“L’amministrazione, in coordinamento con il gruppo Caritas di Sabaudia, la Parrocchia Santissima Annunziata e la Protezione Civile comunale, si è prontamente attivata per raccogliere le istanze delle famiglie in difficoltà economica e contestualmente ha avviato questa nobile iniziativa. Faccio leva – interviene il sindaco, Giada Gervasi – sulla generosità di ogni cittadino, al quale rivolgo, laddove possibile, l’invito a donare beni di prima necessità. In questo momento così delicato e precario le uniche vere forze e strumenti di reazione che abbiamo a disposizione, sono il sentimento di solidarietà e il senso di appartenenza alla comunità”.

A partire da oggi 2 aprile, sarà possibile donare pasta, farina, sale, zucchero, olio, prodotti in scatola (pomodoro, legumi, tonno), latte, omogeneizzati, biscotti, marmellata, fette biscottare, pane confezionato oltre a prodotti per igiene personale.

Questi beni saranno prelevati ogni fine giornata, confezionati in pacchi famiglia dai volontari Caritas e distribuiti su indicazione dei servizi sociali del Comune tramite la Protezione Civile e quanti si metteranno a disposizione in suo supporto.

La lista delle attività commerciali aderenti è reperibile sul sito istituzionale del Comune di Sabaudia al link: https://www.comune.sabaudia.lt.it/wp-content/uploads/2020/04/elenco-attivita%CC%80-carrello.pdf

“Al momento sono 21 le attività commerciali del territorio che hanno risposto all’appello dell’amministrazione comunale e aderito all’iniziativa del Carrello Solidale. Nel ringraziarli – spiega l’assessore alle attività produttive, Emanuela Palmisani – fin da ora per la sensibilità dimostrata, rinnovo l’invito a tutti i titolari di attività di vendita di generi alimentari e beni di prima necessità e agli imprenditori del comparto agro-alimentare, affinché si possa arrivare ad una rete massiccia su tutto il territorio comunale e ad una catena di solidarietà che possa davvero portare un po di tepore alle famiglie in difficoltà”.

Si potrà comunicare la propria adesione inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica coronavirus@comune.sabaudia.latina.it.