martedì 28 Maggio 2024
spot_img

Sabaudia diventa Signora nel calendario benefico della Fidapa

Signora Sabaudia” è il nome del calendario benefico prodotto dalla Fidapa e patrocinato dall’Unicef che verrà presentato nella città delle dune il giorno dell’Immacolata.

“Signora Sabaudia è un progetto ideato da Francesca Cimini, Marica Bedin e Giulia Bedin, che hanno chiesto alla FIDAPA – Sezione Sabaudia collaborazione e supporto, cosa che noi siamo state ben orgogliose di offrire”, dichiara il presidente Cristina Majoli. “Abbiamo creduto in questa idea nuova ed originale, che comporta la promozione della città attraverso le sue donne e i suoi luoghi, anche quelli meno conosciuti o famosi. Il tutto racchiuso in un calendario, il cui ricavato della vendita sarà devoluto all’Unicef. Davanti ad una proposta di collaborazione per un progetto benefico avente per giunta come protagoniste donne della città, non potevamo non accettare. Anzi, abbiamo letteralmente smobilitato tutta l’associazione per poter dare il giusto supporto sia al progetto che alle ragazze. E posso affermare che tutti i nostri sforzi sono stati pienamente ripagati da un risultato a dir poco emozionante”

La presentazione ufficiale del calendario sarà accompagnata dalla mostra fotografica dell’intera Opera Calendario e prevede l’inclusione anche degli scatti non scelti, nonché le foto del backstage, in modo da offrire una panoramica di tutto il lavoro che è stato svolto per ogni singola foto. Le donne che hanno partecipato si sono sentite vere e proprie “principesse per un giorno”, per non parlare dei bambini.

“Il progetto è nato da un’idea pura, con l’intento di poter raccogliere fondi per l’Unicef ed è proseguito con la stessa purezza, in quanto tutti, dalle ideatrici agli organizzatori e tutti coloro che vi hanno preso parte, lo hanno fatto in via del tutto gratuita– fanno sapere gli organizzatori –, mettendo la propria professionalità e le proprie competenze a servizio di una giusta causa. Questo calendario è stato realizzato anche con la collaborazione volontaria di intere famiglie che hanno messo a disposizione location o oggetti utili per la realizzazione delle scenografie, come una sorta di passaparola evoluto dei vecchi tempi, quando ad esempio ci si riuniva e si collaborava per fare la mietitura o la vendemmia”.

L’opera vanta il patrocinio del Comitato Provinciale dell’Unicef di Latina, della FIDAPA, della Provincia di Latina, dell’Ente Parco Nazionale del Circeo, del Comune di Sabaudia e della Pro Loco di Sabaudia. L’appuntamento dell’8 dicembre alle 16 e 30 al Teatro della Guardia di Finanza di Sabaudia sarà ad ingresso libero.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img