martedì 7 Febbraio 2023

Sabaudia corre verso il voto, a breve la campagna elettorale

Nelle scorse ore sono arrivate le dimissioni da parte dei consiglieri di maggioranza e degli assessori che sostenevano la giunta dell’ormai ex sindaco di Sabaudia Giada Gervasi. Una scelta che, come ovvio, porta dritta al Commissariamento del comune. Un periodo di pausa dalla politica che dovrebbe durare appena pochi mesi. Già a giugno si torna al voto. In un comunicato i dimissionari congiunta hanno voluto ringraziare i sostenitori del mandato elettorale “ consapevoli dell’integrità delle nostre persone e del nostro programma”. Mentre la Magistratura lavora per fare luce sulle accuse pesantissime che riguardano il Sindaco, finito in manette, la politica si riorganizza. Si preannuncia tuttavia, una campagna elettorale difficile, con l’ombra del sospetto su alcuni protagonisti e su alcune situazioni che resteranno attenzionate. Difficile fare previsioni sulla composizione delle liste ma anche sugli argomenti del dibattito politico per il futuro della città di Sabaudia. Il rischio è quello di una disaffezione profonda da parte dei cittadini elettori, che dall’ultimo scossone giudiziario hanno subito un duro colpo. In corsa per la poltrona di Sindaco potrebbero esserci vecchi volti, come l’ex sindaco Maurizio Lucci, sostenuto da una cordata civica ma al momento l’unica certezza è il nome di Alberto Mosca, indicato da FI.

CORRELATI

spot_img
spot_img