mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img

Rompe il naso allo zio con una testata, ma è solo l’ultimo episodio di violenza. Nei guai 54enne pontino

Recentemente, le autorità di Fondi hanno applicato una misura cautelare severa nei confronti di un cittadino, classe 1970, responsabile di continui abusi nei confronti del proprio zio anziano. La decisione, presa dal GIP di Latina, impone all’uomo l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinarsi alla vittima.

Dettagli degli Abusi

Le indagini condotte hanno rivelato che l’uomo, spesso in stato di ebbrezza, si è reso colpevole di gravi episodi di violenza, tra cui percosse e minacce di morte, che hanno causato all’anziano lesioni serie, inclusa una frattura facciale derivante da una testata. Questo schema di violenza domestica si è protratto per quattro anni, causando un profondo stato di terrore e sofferenza alla vittima.

Risposta Giudiziaria e Salvaguardia della Vittima

L’accumulo di prove ha portato alla decisione del giudice di imporre misure preventive, considerate essenziali per proteggere la sicurezza fisica e emotiva del congiunto maltrattato. L’aggressore è stato quindi costretto a lasciare immediatamente l’abitazione e a mantenere una distanza sicura dalla vittima, con il divieto di ogni forma di contatto.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img