“Da quando è giunta la notizia che l’autostrada Roma-Latina con la bretella Cisterna-Valmontone è stata inserita tra le opere strategiche nel decreto approvato dal Governo nazionale sulle semplificazioni, da Nicola Zingaretti è tutto un pullulare di dichiarazioni trionfalistiche, quasi a voler nascondere l’immobilismo istituzionale di questi sette anni nei confronti di una opera fondamentale per lo sviluppo e il rilancio del Lazio meridionale”.

Questo il commento del consigliere regionale del Lazio ed esponente nazionale di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi, in merito alla possibile velocizzazione delle procedure per la realizzazione dell’opera.

Il tutto dovuto non solo all’inserimento nell’ambito elenco quanto piuttosto anche al fatto ce l’opera dovrebbe essere affidata ad un commissario con il compito i monitorare e rendere più rapide le tempistiche.

“La Roma-Latina, infatti, rappresenta una vera e propria priorità per il nostro territorio, in grado di dare continuità al sistema autostradale sulla fascia litoranea e collegare con efficienza e rapidità la Capitale d’Italia alla zona pontina. Per questa ragione, riteniamo terminata la stagione delle promesse e degli annunci spot, ed è quanto mai necessario che – conclude Palozzi – Zingaretti, in qualità di presidente della Regione ma anche di segretario nazionale di un partito di governo, passi finalmente dalle parole ai fatti: sulla Roma-Latina bisogna fare presto”.​