martedì 31 Gennaio 2023

Roma-Latina, niente consiglio monotematico: opposizione lascia l’aula e LBC va avanti sola

La minoranza chiede un consiglio monotematico sulla Roma-Latina, la maggioranza non ci sta e l’opposizione abbandona l’aula. Il risultato è che LBC ha portato avanti il dibattito da sola. È quello che è successo ieri sera, quando si è arrivati all’ultimo punto del consiglio comunale che avrebbe dovuto trattare la realizzazione della Roma-Latina. Al termine di un quasi infinito dibattito sul cambio nome dei “giardinetti”, che diventeranno ufficialmente Parco Falcone e Borsellino, si è tornati in aula praticamente alle 18. Nella precedente capigruppo Giorgio Ialongo aveva ribadito che la richiesta del consiglio monotematico, fatta da almeno 10 consiglieri di minoranza, o anche di spostare il dibattito al giorno dopo alla luce di nuovi aggiornamenti sul tema sul quale sarebbe intervenuto l’assessore Buttarelli. Ma LBC ha voluto proseguire ad oltranza e la minoranza ha lasciato l’aula, con la maggioranza rimasta a parlare del tema da sola.

“Siamo stati convocati dall’opposizione e l’opposizione non c’è – ha detto il capogruppo Dario Bellini – È una situazione kafkiana”. E a proposito della Roma-Latina: “L’iter è concluso e non possiamo fare niente”.

“Non c’è nulla da approvare – ha sentenziato l’assessore Gianfranco Buttarelli -. La Legge Obiettivo definisce le opere strategiche e non noi. L’iter della Roma-Latina è definitivamente concluso con coinvolgimento di autorità competenti e portatori di interessi. Autostrade del Lazio ci ha trasmesso una relazione su punti di chiarimento che si erano rivelati necessari”.

“È un’opera decisa dal Ministero – ha proseguito il Sindaco Coletta -, mi sono espresso, ritengo che poteva essere fatta meglio”. Damiano Coletta ha anche ribadito che lo scorso 15 maggio ha incontrato i sindaci interessati dal progetto per valutare eventuali criticità, incontro che è destinato a ripetersi.

Furiosa la minoranza: “Abbiamo richiesto un consiglio monotematico sulla Roma-Latina, ci è stato negato. Abbiamo chiesto il rinvio visto che c’erano anche aggiornamenti da parte dell’assessore competente. Anche questo ci è stato negato, non ci è rimasto che abbandonare l’aula. Un tema così importante – proseguono dall’opposizione – come la realizzazione dell’autostrada Roma-Latina non poteva essere trattato in modo residuale, alle 6 di sera. Il tema della Roma Latina avrebbe avuto bisogno di una discussione dedicata. Invece, ancora una volta, verifichiamo la volontà di questa maggioranza di non dare spazio alle richieste dell’opposizione. Ciò impedisce un regolare dibattito, per questo abbiamo abbandonato l’aula”.

Un’occasione persa, e culminata con la bocciatura dell’atto integrativo proposto dalla minoranza: “La Roma-Latina – concludono dall’opposizione – è diventata un affare di LBC”.

Torna sul tema anche Giorgio Ialongo. “Il presidente Colazingari stesso ha ammesso che il consiglio monotematico non è previsto dallo statuto ma si convoca per prassi istituzionale in caso di temi rilevanti, come lo è appunto la realizzazione della Roma-Latina, un’opera strategica per questo territorio. Non capiamo che problemi ha avuto la maggioranza”.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img