Enrico Forte e Claudio Moscardelli
Enrico Forte e Claudio Moscardelli

Il Pd di Latina sollecita Nicola Zingaretti a portare a termine la gara per la realizzazione della Roma-Latina, per vedere finalmente aprire i cantieri per l’autostrada. Lo ha fatto con una lettera scritta dal coordinatore provinciale Claudio Moscardelli e dai consiglieri regionali Enrico Forte e Salvatore La Penna.

“Ti scriviamo perché la vicenda legata alla realizzazione dell’Autostrada Roma-Latina e della Bretella Campoverde-Cisterna-Valmontone (comprese le opere compensative per Latina come la nuova tangenziale e il rafforzamento del collegamento Borgo Piave – Foce Verde) rappresenta per la provincia di Latina molto più che un’importante infrastruttura per la mobilità delle persone e delle imprese. Rappresenta l’uscita dall’isolamento della parte nord della provincia in cui insiste la maggior parte del tessuto industriale e il primo Polo Chimico Farmaceutico d’Italia”, esordiscono.

Non solo farmaceutico. Anche le aziende agricole, quelle meccaniche ed aeronautiche versano nello stesso identico stato di isolamento che a detta del PD: “Rischia di mettere in ginocchio la nostra economia”.

Il progetto va avanti dal 2006, ma le vicissitudini della gara di appalto ne stanno ritardando la realizzazione. 

Non rinunceremo a questa opera! Tu, caro Presidente, sei stato protagonista decisivo nel sostenere la realizzazione dell’infrastruttura anche quando in molti hanno tentato di cancellarla. Ti sei speso senza tentennamenti e così abbiamo potuto sperare di vedere realizzata un’aspirazione ultradecennale della nostra comunità. È intervenuta la Sentenza del Consiglio di Stato di alcuni mesi fa abbattendosi in modo pesante su un obiettivo che sembrava raggiunto. Tuttavia, non vogliamo demordere e abbiamo apprezzato la Tua immediata reazione di impegno a sostegno dell’opera. Occorre però fare passi in avanti. La pubblicazione della Sentenza del Consiglio di Stato deve motivarci a proseguire per non vanificare la realizzazione dell’opera”, continua il PD.

Questa sentenza ha parzialmente annullato gli atti di gara, ma, ragionano Moscardelli, Forte e La Penna, la gara è in piedi, va rifatta la lettera di invito. 

“Pertanto, ti chiediamo di adoperarti con tutte le tue forze perché la gara d’appalto riprenda e perché si aggiudichi nuovamente l’opera pubblica”, aggiungono.

“Il PD sta sensibilizzando la popolazione per attivare iniziative popolari di sostegno alla realizzazione dell’infrastruttura. Stiamo anche conducendo un confronto con le comunità locali attraverso assemblee comprensoriali per proporre alla Regione l’incarico progettuale per il collegamento del centro sud della provincia e con l’A1,  capace di connettere il territorio e di dare sviluppo ad infrastrutture produttive come il MOF di Fondi e il Porto di Gaeta. Certi della Tua volontà di realizzazione l’Autostrada Roma- Latina nei tre lotti in gara – concludono -, attendiamo la ripresa dei lavori di aggiudicazione della gara d’appalto”.