Una strana avventura quella capitata questo pomeriggio alla sindaca di Roccagorga Annunziata Piccaro.

La storia ha inizio a Roma dove un cittadino straniero, probabilmente africano, viene trovato positivo ad un controllo anti covid. Nonostante la gravità della situazione, l’uomo riesce a far perdere le proprie tracce.

I responsabili sanitari, però, hanno le sue generalità. Lo straniero è residente a Roccagorga, per cui viene alletata la Asl di Latina. Per cercare di rintracciare la persona, viene interpellata direttamente la sindaca del comune lepino.

Nonostante il paese sia piccolo, la prima cittadina non ha idea di chi sia la persona segnalata. A questo punto, però, entra in scena il caso… Mentre è in giro con la propria automobile, infatti, la Piccaro transita per caso davanti ad una fermata del Cotral. Ad aspettare il bus, con tanto di valige, due persone di colore. L’istinto le dice che, forse, è riuscita a venire a capo della faccenda, e così allerta i carabinieri. I militari chiedono informazioni circa la destinazione del mezzo. Non sapendo dove porti, decide di seguirlo. Mantenendo il contatto con le forze dell’ordine, permette ai militari della caserma di Sezze di intercettare, a Sezze Scalo, l’autobus. I controlli accertano che la persona fermata è proprio l’uomo risultato positivo al tampone, che viene quindi accompagnato presso un presidio sanitario adeguato.

Al di questa vera e propria “operazione di polizia”, la signora Piccaro ha voluto ringraziare: “Tutti coloro che mi hanno supportato in questa operazione di tutela della salute pubblica e tutte le persone che, alla stazione ferroviaria di Sezze, mi hanno rappresentato il loro sostegno quando hanno capito l’impegno che avevo personalmente messo a tutela di tutti i viaggiatori e di tutte le persone presenti”