domenica 28 Novembre 2021

Roccagorga, l’affondo della consigliera Restaini sull’Azienda Speciale VOLA

“Un paese ridotto a degrado ovunque, che affronta la crisi politica peggiore della storia democratica del nostro paese, e per stessa ammissione del vice sindaco dimissionario, nel rimettere carica e deleghe dichiara che non ci sono le condizioni minime di agibilità politica nell’attuare gli obiettivi strategici e operativi indicati dalla stessa Amministrazione comunale” è l’affondo di Lubiana Restaini, consigliera di maggioranza del Comune di Roccagorga.

“Il disastro in cui ha fatto sprofondare l’Azienda Speciale VOLA, con la complicità di un direttore di area politica e nella funzione illegittima di componente del cda, avvalla ed approva assunzioni di familiari diretti, cambi di orari e maggiorazione di livelli, una segretaria personale per il direttore, per circa 300.000, mai recepiti nel bilancio di previsione nel momento in cui si crea un perdita stratosferica non derivante dalla gestione ma da scritture di contabili ed extra contabili, riesce a far scendere la raccolta differenziata di oltre 20 punti percentuali assestandola al 60% gravando sulle casse del comune per il conferimento in discarica di maggiori rifiuti indifferenziati” continua Restaini.

“Finalmente l’ANAC ha verificato e fatto dei rilievi riguardo la mancanza di trasparenza del sito del Comune e tanto più di quello dell’Azienda Vola, dopo il mio esposto. La mia azione politica e di tutela della comunità sarà sempre quella di vigilare per il rispetto delle leggi e delle regole di moralità e di onestà, e mi chiedo: Il vice sindaco ha dimenticato di aver firmato un codice deontologico, tanto sbandierato davanti alla cittadinanza e mai applicato?” conclude la consigliera.

Katiuscia Laneri
Giornalista pubblicista dal 1997. Conduttrice, scrittrice, videoreporter pluripremiata e pioniera dei new media. E' stata, tra le altre esperienze, fornitore di servizi per RAI TgR e corrispondente freelance per diverse testate e agenzie nazionali, anche da teatri di guerra quali Afghanistan, Libano e Kosovo. Esperta di economia turistica con la passione per le produzioni televisive.

CORRELATI

spot_img
spot_img