giovedì 8 Dicembre 2022

Rissa tra ubriachi con cocci e bottiglie rotte: 5 arresti a Fondi. Uno in condizioni serie al Fiorini

Sarebbe finita in tragedia senza l’arrivo dei carabinieri, la rissa scatenatasi a Fondi questa mattina.

Sul posto i militari della Tenenza di Fondi e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Terracina che hanno arrestato 5 extra-comunitari originari del Mali, Gambia, Nigeria e Costa d’Avorio, per il reato di rissa aggravata. L’intervento dei militari ha consentito di evitare il peggio, in quanto sono riusciti a dividere gli uomini prima che accadesse l’irreparabile. Gli arrestati, infatti, si sono affrontati con l’uso di cocci di ceramica e bottiglie, utilizzati come armi improprie.

La colluttazione si è verificata in un capannone alla periferia di Fondi – dove questi stranieri trovano occasionalmente rifugio – e, a quanto pare, i contendenti erano tutti ubriachi.

“I cinque, per futili motivi, si sono armati e aggrediti – scrivono dal comando provinciale – riportando tutti svariate lesioni. In particolare uno di loro, dopo aver spaccato una bottiglia e usata come arma da taglio, aveva ferito tre persone, due in modo lieve ed una in modo grave. Attualmente uno dei cinque partecipanti è ancora ricoverato presso l’Ospedale di Terracina in osservazione, ma fuori pericolo per la vita”.

Non si tratta, comunque, di personaggi sconosciuti alla giustizia… Anzi.

Gli arrestati sono ora ristretti presso le camere di sicurezza della tenenza di Fondi, in attesa del rito direttissimo.

CORRELATI

spot_img
spot_img