Terracina allagamenti

Il Consorzio di Bonifica dell’Agro Pontino è al lavoro in diversi comuni della provincia per contrastare il rischio idrogeologico. Sono interessati agli interventi Sermoneta, Terracina, Cisterna, Aprilia e Sabaudia. 

A Sermoneta, lavori in corso sul torrente Gattone, dove si sta procedendo con taglio alberi, trinciatura, lavori di riescavo e riprofilatura del fondo e delle sponde. Nel torrente defluiscono le acque di gronda dell’omonimo Vallone (estensione di 600 ettari) e dell’area compresa tra il Vallone, la strada Consolare e il Fiume Coperto.

Interventi analoghi sono in corso anche sui rii della Valle di Terracina, un contesto fortemente urbanizzato e con un massiccio insediamento di serre.

Si tratta di un territorio strategico per le attività agricole e che, proprio per tale ragione, viene costantemente monitorato dal Consorzio per poter programmare gli interventi di volta in volta necessari a preservare la produzione. Interventi di messa in sicurezza già completati sul canale Acque Alte a Cisterna e sui fossi Cannucce e Carrocetello nel comune di Aprilia.

In corso di ultimazione gli interventi sui fossi Santa Maria, delle Rubbie, Moscarello Alto a Cisterna (già ultimati quelli su Le Cese, Zagotta, Cantoniera Cicella e Quarto del Casale).

Inoltre, sono stati completati gli interventi di riescavo del fondo e di riprofilatura delle sponde del fosso Piedargine Sisto a Sabaudia e del fosso San Vito a Terracina.

“Fanno certamente più notizia – commenta il commissario dell’Agro Pontino, Luigi Giuliano – l’eccezionalità degli eventi alluvionali e la gravità degli effetti, ma questa sequenza di lavori certifica l’operosità di una macchina consortile che, nonostante le acclarate carenze di organico, presidia il territorio ed effettua con puntualità tutte le attività di manutenzione programmate a seconda delle priorità di volta in volta individuate”.