E’ stato presentato questa mattina, nell’aula consiliare di Cisterna, agli imprenditori locali, il piano di riqualificazione e recupero di siti produttivi fuori dalla zona industriale.

Il piano deve andare in consiglio, ma prima il sindaco ha voluto investire della questione i diretti interessati, affinché comprendessero di cosa si tratta e fornissero, qualora volessero, qualche contributo.

Il piano interessa numerosi nuclei sparsi sul territorio tra i quali i più rappresentativi sono quelli di Le Castella (porta nord), la Croce (porta sud), Via Nettuno (Olmobello e via Reynold) e Pontina.

“E’ il frutto di un anno e mezzo di lavoro da parte degli uffici tecnici del Comune – ha detto l’Assessore Renato Campoli -. Abbiamo voluto coinvolgere gli imprenditori perché dobbiamo operare nella stessa direzione, dando possibilità di sviluppo del territorio e non bloccandoli o costringendoli a trasferirsi altrove”.

“Insieme alla Bretella Cisterna-Valmontone – ha aggiunto il Sindaco Mauro Carturan – di cui mi sono fatto portavoce degli industriali della zona ormai da circa 20 anni e che sembra essere finalmente giunta ad una svolta decisiva, questo intervento di mantenimento industriale lo auspicavo da anni.

Questo piano, insieme alla rigenerazione urbana e tanti altri interventi, sono il mio contributo alla creazione di nuovi posti di lavoro a Cisterna, senza costringere i nostri giovani a dover migrare altrove per progettare il proprio futuro”.