martedì 16 Aprile 2024
spot_img

Riqualificazione della stazione ferroviaria di Cisterna: partiti i lavori

La stazione ferroviaria di Cisterna di Latina è al centro di un ambizioso progetto di rigenerazione urbana che punta a trasformare l’area antistante in uno spazio più funzionale, sostenibile e accogliente per cittadini e pendolari. I lavori appena iniziati mirano a migliorare significativamente la viabilità e la qualità dell’ambiente urbano in Piazza Salvo D’Acquisto e nelle zone limitrofe.

Riorganizzazione Viabilità e Parcheggi

Il progetto prevede una profonda riorganizzazione della viabilità e dei parcheggi nell’area, con particolare attenzione alla riqualificazione di piazza Martiri della Libertà. L’obiettivo è migliorare l’accessibilità e l’ordine degli spazi pubblici, riducendo il fenomeno del parcheggio selvaggio e garantendo camminamenti più sicuri e fruibili.

Sostenibilità Ambientale al Centro

Un pilastro fondamentale dell’intervento è l’attenzione alla sostenibilità ambientale. Verranno piantumati nuovi spazi verdi, con l’aggiunta di 29 alberi e la creazione di 650 mq di aree a verde pubblico, per combattere l’effetto isola di calore e migliorare la qualità dell’aria. Il progetto prevede anche il recupero delle acque piovane e l’installazione di un impianto fotovoltaico per l’autosufficienza energetica dell’illuminazione del parcheggio.

Mobilità Sostenibile e Interscambio

Il rinnovamento dell’area includerà soluzioni avanzate per la mobilità sostenibile, come la predisposizione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici e infrastrutture dedicate a bici e monopattini elettrici. Queste misure si inseriscono in un contesto più ampio di promozione della mobilità alternativa al mezzo privato, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale e migliorare la vivibilità urbana.

Un Progetto Cittadino

Il sindaco Valentino Mantini e l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Santilli sottolineano l’importanza di un approccio che mette al centro le esigenze della cittadinanza: “L’intervento è pensato per decongestionare la viabilità locale e promuovere una mobilità più sostenibile, facilitando l’abbandono del mezzo privato in favore di soluzioni condivise e rispettose dell’ambiente”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img