domenica 23 Giugno 2024
spot_img

Rinvenuto il corpo di un lupo in provincia di Latina: potrebbe essere stato avvelenato

In località Cerreto, nel comune di Sonnino, una scoperta sconcertante ha turbato la comunità locale. Il 10 marzo, un gruppo di escursionisti, attraversando le bellezze naturali dell’area, si è imbattuto in una scena che ha richiesto l’intervento immediato delle autorità: un esemplare di lupo giaceva senza vita, un mistero avvolto nella triste immagine di schiuma alla bocca.

La pronta risposta della Centrale Operativa 112 di Terracina ha mobilitato i militari del Nucleo carabinieri forestale di Terracina, i quali, insieme al supporto indispensabile del medico veterinario dell’A.S.L. di Latina, hanno proceduto con le indagini lungo il sentiero che collega la località Cerreto a Monte delle Fate. È lì che hanno confermato il triste ritrovamento: una femmina di lupo, nel fiore degli anni, con soli 2 anni di vita, trovata morta in circostanze che suggeriscono un decesso avvenuto solo la sera precedente.

L’importanza dell’area, inserita nel contesto dell’area naturale protetta dei “Monti Ausoni e Lago di Fondi”, ha richiesto l’intervento dell’Ente Parco Regionale. In una sinergia di sforzi, è stato organizzato il prelievo della carcassa per trasferirla all’Istituto Zooprofilattico (IZP) di Latina. Lì, attraverso l’identificazione molecolare e gli esami autoptici, si cercherà di svelare le cause dietro questa morte tanto improvvisa quanto misteriosa.

Questo evento non solo solleva questioni urgenti sulla sicurezza e il benessere della fauna selvatica nella nostra regione, ma ricorda anche l’importanza della vigilanza e della cura delle nostre preziose aree protette. Mentre attendiamo i risultati degli esami per fare luce su questo tragico evento, rimane l’impegno della comunità nel proteggere il patrimonio naturale che ci circonda, testimoniando il valore insostituibile della biodiversità che abita le nostre terre.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img